Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Come ricevere milioni di visualizzazioni con i fake

    La battaglia in corso tra le aziende di social media e chi sparge disinformazione sul covid-19 – incluso il presidente degli Stati Uniti Donald Trump – si è intensificata di nuovo questa settimana grazie a un nuovo video virale.

    di Abby Ohlheiser

    L’ultimo video proviene da un gruppo chiamato America’s Frontline Doctors, sponsorizzato dal Tea Party Patriots, un’organizzazione politica di destra. Nel filmato si vede un gruppo di persone dall’aspetto professionale in camice bianco che parlano a sostegno dell’idrossiclorochina, un farmaco antimalarico promosso ufficialmente dal presidente. 

    Un medico che ha parlato alla conferenza stampa ha definito il farmaco come la”cura” per il coronavirus e ha affermato che le persone “non hanno bisogno” di indossare mascherine. La FDA ha revocato l’autorizzazione all’uso di emergenza dell’idrossiclorochina per il trattamento di pazienti con covid-19 a giugno, dopo aver stabilito che il prodotto non era efficace e potenzialmente pericoloso.

    Le false affermazioni del video hanno portato alla rimozione dello stesso su Facebook, YouTube e Twitter per violazione delle politiche sulla disinformazione sanitaria. L’account Twitter di Donald Trump Jr. è stato temporaneamente limitato per averlo condiviso e un retweet del presidente stesso è stato cancellato. Prima che accadesse, tuttavia, il video era già stato visto da milioni di persone.

    Il successo dell’America’s Frontline Doctors and di Plandemic, un altro video di successo, risalente a maggio, che abbraccia le teorie cospirative sul covid-19, mostra quanto sia difficile combattere un ecosistema di disinformazione che è rimasto ampiamente incontrollato per anni. Il problema però è capire perchè sta accadendo ora?

    Si pensa che in genere le teorie della cospirazione fioriscano ai margini dei principali filoni di discussione online. Ma non è esattamente quello che è successo negli ultimi mesi. Personaggi di spicco nei movimenti anti-vaccino si sono rivolti a chi segue YouTuber più affermati per esporre le loro convinzioni.  La conferenza stampa dei medici è stata trasmessa in streaming da Breitbart, con la didascalia “Attenzione: i medici svelano la disinformazione sul covid-19 davanti alla Suprema Corte degli Stati Uniti”, prima che il post fosse cancellato. Breitbart ha oltre 4,5 milioni di follower su Facebook. 

    Alcuni esponenti di estrema destra hanno affermato per anni che le piattaforme tecnologiche cospirano segretamente per mettere a tacere il pensiero politico conservatore. Non appena la conferenza stampa ha iniziato a scomparire dai principali social media, i sostenitori hanno iniziato a ricaricare nuove copie del video e condividerlo. A quel punto aveva l’appeal di un video che “il sistema non vuole che venga diffuso”, quindi chi non si fida delle istituzioni è corso a vederlo, aggravando il problema.

    Anche se le tattiche usate per rallentare le cospirazioni possono ottenere alcuni modesti successi, in una fase così avanzata di diffusione la prevenzione appare impossibile. Come è stato riferito di recente, gli esperti ritengono che sia troppo tardi per fermare il gruppo cospirazionista QAnon con verifiche sui fatti e blocchi degli account.

    Immagine: Nordwood Themes / Unsplash

    (rp)

    Related Posts
    Continua

    Come e perché imparare dalle api

    La cosiddetta "intelligenza di sciame” è applicabile anche alle comunità umane? Gli esperti Paola Scarpa, Andrea Pietrini, Federico Frattini a confronto su un tema affascinante per le società presenti e future
    Total
    0
    Share