Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Una luce per l’Africa

    Con l’accordo di cooperazione tra Enel e Seedstars, il futuro dell’Africa è in mano alle start-up, grazie all’Africa Energy Track, il concorso per le giovani imprese nel settore energetico.

    di MIT Technology Review Italia

    L’elettricità è uno dei fattori più importanti per la crescita socio-economica di un Paese che vuole giocare un ruolo da protagonista nel panorama mondiale. Nel caso dell’Africa, parliamo di un continente che negli ultimi anni ha conosciuto un significativo processo di crescita infrastrutturale e tecnologica, anche grazie all’apporto di soluzioni energetiche innovative.

    Enel ha scelto di partecipare a questo sviluppo, siglando un accordo di cooperazione con Seedstars World, la società svizzera impegnata nel mondo delle start-up, per il lancio dell’Africa Energy Track, il concorso per le giovani imprese del settore energetico.

    L’obiettivo è quello di promuovere le realtà imprenditoriali più all’avanguardia, che hanno realizzato soluzioni energetiche innovative nel campo della mobilità elettrica, dello storage, della generazione distribuita e dell’efficienza energetica, contribuendo così al raggiungimento di quattro dei diciassette Sustainable Development Goals fissati dalle Nazioni Unite.

    La partnership esclusiva con Seedstars nelle regioni africane rappresenta un modo per avvicinarsi alle aziende più innovative, che con il loro lavoro favoriscono lo sviluppo dei villaggi rurali della regione sub-sahariana, come ha spiegato Antonello Cammisecra, responsabile di Enel Green Power, la divisione per le rinnovabili del gruppo elettrico, protagonista dell’accordo: «Attraverso questa partnership, Enel ha l’opportunità di accedere alle aziende più innovative, promuovendo la ricerca di innovativi modelli di business che favoriscano lo sviluppo socio-economico nell’Africa rurale».

    Sono 20 gli eventi locali organizzati nell’ambito della competizione di Seedstars World, a cui parteciperanno le start-up impegnate, giudicate da esperti di Enel per ciò che riguarda l’ambito energetico. I vincitori locali saranno ammessi agli incontri regionali, in cui Enel si impegna a selezionare almeno una azienda, che avrà diritto a venire inserita in un programma di accelerazione di tre mesi, grazie anche a un contributo finanziario di Seedstars.

    Enel è presente in Africa ormai da anni con le sue attività a supporto delle comunità locali, in particolare nella regione sub-sahariana. Il gruppo opera tramite la sua controllata Enel Green Power RSA, che gestisce oltre 520 MW di impianti eolici e solari in operazione, ed Enel Energy South Africa, che produce soluzioni energetiche innovative per clienti domestici e aziendali. Nello Zambia, il gruppo si è aggiudicato il progetto solare fotovoltaico Ngonye.

    Related Posts
    Total
    0
    Share