• Columbia University Medical Center. Credito immagine: Wikimedia Commons
Ultrasuoni ripristinano i percorsi dopaminergici ai primi stadi del Parkinson
Ricercatori hanno utilizzato ultrasuoni per somministrare farmaci oltre la barriera emato-encefalica in maniera non invasiva.
Una squadra di ricercatori del Columbia University Medical Center ha pubblicato su Journal of Controlled Release i risultati della propria ricerca condotta sotto la direzione di Elisa Konofagou, professoressa di ingegneria biomedica presso la Columbia Engineering. I ricercatori hanno sviluppato una nuova tecnica capace di aprire nuove possibilità di somministrare farmaci in maniera mirata e precisa nel cervello utilizzando ultrasuoni.