Le fughe di notizie mettono a rischio le elezioni americane
L'oculata diffusione dei dati hackerati potrebbe cambiare il corso delle elezioni del 2020 come è già successo nel 2016.
Quando il New York Times ha pubblicato il suo scoop sulle dichiarazioni dei redditi del presidente Donald Trump, molti esperti di sicurezza informatica hanno avuto dei flashback traumatici fino a quattro anni fa. Solo poche settimane prima delle elezioni del 2016, sono trapelate registrazioni di Trump su “Access Hollywood” che in cui si ascoltavano i suoi volgari commenti su come approcciare sessualmente le donne. La notizia ha minacciato di far venir meno la sua candidatura alla presidenza.