• Alcuni lavoratori caricano del carbone su dei vagoni a Jiujiang, in Cina.
La Cina licenzia milioni di lavoratori nelle miniere di carbone
Il crescente impegno verso l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile sta contribuendo al declino della più grande industria del carbone al mondo.
di Richard Martin 02-03-16
La Cina sta finalmente facendo progressi nel guarire dalla sua dipendenza dal carbone, ma i sintomi dell’astinenza stanno cominciando a colpire i suoi cittadini più vulnerabili. Lunedì, il governo ha detto che quest’anno verranno licenziati 1.8 milioni di lavoratori nelle industrie del carbone e in quella siderurgica. Il numero, secondo la società di ricerca economica IHS Insights, è pari al 10 percento della forza lavoro complessiva nell’industria siderurgica e a un quinto di quella impegnata nell’industria del carbone. Il governo centrale sostiene che investirà più di $15 miliardi nella riformazione e nella collocazione dei lavoratori licenziati.