Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Il business solare di Tesla sta intaccando la sua stabilità finanziaria

    Oltre agli incidenti fatali e ai ritardi sulle consegne delle sue automobili, la casa automobilistica di Elon Musk deve affrontare anche altri problemi.

    di Jamie Condliffe

    Il retroscena: Due anni fa, scommettendo sulla creazione di una società integrata che operasse nel settore delle energie rinnovabili senza alcuna soluzione di continuità – producendo pannelli solari, sistemi di stoccaggio dell’energia ed automobili elettriche – Elon Musk ha acquisito Solar City. La sua decisione era stata ampiamente criticata, se non altro per il debito da $2.9 miliardi che si è portato dietro assieme all’acquisizione da $2 miliardi.

    La notizia: Bloomberg riporta che $390 milioni di quel debito andrebbero saldati entro la fine di quest’anno; come se non bastasse, Tesla starebbe bruciando risorse a un ritmo incalzante: ben $6.500 al minuto, stando a un altro rapporto di Bloomberg. Nel frattempo, la sua valutazione, già aggravata dal debito di SolarCity, è stata recentemente declassata da Moody’s.

    Perché conta: Tesla sta attraversando un periodo difficile in questo momento, fra indagini per un incidente fatale con un’auto dotata di sistema di guida autonoma Autopilot e costanti timori degli investitori sul ritmo a cui la società sta costruendo le sue Model 3. Aggiungiamo i guai della sua divisione solare, ed ecco una ricetta esplosiva.

    (MO)

    Related Posts
    Continua

    L’innovazione parla italiano

    Il convegno “Le vie italiane all’innovazione” proposto la Mit Technology Review Italia al Tecnopolo di Reggio Emilia. Con la presenza dei protagonisti del management industriale italiano. E uno studio sulle aziende che si sono distinte nel cercare, e trovare, nuove strade
    Total
    0
    Share