• Credito immagine: AP Photo/Mark Schiefelbein
Le neonate cinesi geneticamente modificate potrebbero avere vita breve
Secondo i ricercatori, la modifica al DNA che protegge dall'HIV abbrevierebbe la vita.
di Antonio Regalado 04-06-19
Lo scienziato cinese He Jiankui creò i primi bambini geneticamente modificati con l'idea di migliorare il mondo a partire da una mutazione che dovrebbe proteggere dall'HIV.
Quella che doveva essere una speranza per milioni di persone potrebbe invece mettere a rischio morte precoce le gemelline nate dall'esperimento. Secondo un nuovo rapporto, mutazioni genetiche come quelle create da al gene chiamato CCR5, accorcerebbero la vita di circa 1.9 anni.