Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Hubble ha individuato la cometa Neowise dopo il suo passaggio intorno al Sole

    La nuova immagine, scattata l’8 agosto, è centrata sulla chioma della cometa, il guscio esterno di gas e polvere espulsi quando la cometa viene riscaldata dal Sole. È una delle migliori foto che Hubble abbia mai scattato a una cometa. 

    di Neel V. Patel

    La NASA ha pubblicato le foto più recenti della cometa Neowise scattate dal telescopio spaziale Hubble, che rivelano la vista più luminosa e ravvicinata della cometa negli ultimi decenni, dopo il suo passaggio intorno al Sole quest’estate. La cometa ha superato le alte temperature e la pressione indotte da un incontro così ravvicinato. La sopravvivenza di Neowise non era affatto scontata, come dimostra la disintegrazione della cometa ISON che, nel 2013, non ha resistito al calore e alla gravità del Sole.

    Neowise, ufficialmente conosciuta come C / 2020 F3, è la cometa più luminosa mai osservata nell’emisfero settentrionale dai tempi di Hale-Bopp nel 1997. È stata scoperta solo quest’anno, il 27 marzo, da scienziati che hanno utilizzato il telescopio spaziale Wide-field Infrared Survey Explorer (WISE) della NASA nell’ambito dell’attuale programma Neowise (da cui il nome). 

    Il nucleo ghiacciato della cometa si estende probabilmente per non più di 4,8 chilometri di diametro, anche se la nuova immagine di Hubble mostra una lunghezza di chioma di circa 18.000 chilometri. 

    Quando è stato scoperta, l’orbita della cometa la stava già portando sulla sua rotta attorno al Sole e quest’anno gli osservatori sono stati in grado di individuarla ad occhio nudo nelle notti d’estate. Il 3 luglio, Neowise si è portata a soli 43 milioni di chilometri di distanza dal Sole, mentre il suo passaggio più vicino alla Terra è stato il 23 luglio a una distanza di 100 milioni di chilometri. Alcuni scienziati hanno affermato che Neowise merita la qualifica di “grande cometa” per la sua luminosità.

    Gli scienziati trascorreranno molti anni ad analizzare la ricchezza di dati raccolti durante l’approccio ravvicinato di Neowise a questa parte del sistema solare. I risultati potrebbero spiegare come si è formata e quali erano le condizioni del sistema solare in quel momento. Neowise è tornata oltre il sistema solare esterno e non ripasserà dalle nostre parti per altri 6.800 anni.

    (rp)

    Related Posts
    Continua

    Gli orologi atomici di domani

    Misurando con precisione le vibrazioni quantistiche negli atomi e la loro evoluzione nel tempo, i ricercatori possono affinare la precisione dei sensori quantistici per ottenere un mondo in miniatura di informazioni non accessibili nei normali scenari
    Total
    0
    Share