Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Google continua a tracciare la vostra posizione

    Molti di voi crederanno di aver bloccato la funzione che permette a Google di apprendere la vostra posizione, ma ci sono buone probabilità che il colosso continui a sapere dove vi trovate.

    di Erin Winick

    Un rapporto di Associated Press rivela che le applicazioni di Google possono continuare a raccogliere i vostri dati di posizione anche quando la funzione relativa allo storico della posizione è spenta.

    Per impedire a Google di monitorare la posizione del vostro telefono in qualunque circostanza, è necessario disattivare sia lo storico della posizione che l’attività di scambio dati fra il vostro account Google e l’app.

    Che fare, dunque? Consentendo il tracciamento dei dati di posizione e navigazione è possibile ricevere maggiori informazioni utili da Google, come una stima automatica dei tempi di percorrenza per le tratte frequenti e un maggior numero di informazioni sull’area attraversata durante il viaggio.

    Disattivando queste funzioni, invece, potrete proteggere maggiormente la vostra privacy e custodire i vostri preziosi dati.

    (MO)

    Related Posts
    Total
    0
    Share