• Il presidente Donald Trump con Amy Coney Barrett, il nuovo giudice della Corte Suprema. Getty
Cinque sentenze della Corte Suprema sul dopo elezioni
I ritardi postali hanno costretto gli stati a rivedere le loro regole per il conteggio dei voti per corrispondenza e la Corte Suprema non ha perso tempo a intervenire.
In genere la Corte Suprema degli Stati Uniti ha tempi lunghi, con casi che a volte impiegano anni per arrivare a una sentenza. Ma in questi giorni si sta muovendo così velocemente che il sistema giudiziario non ha nemmeno avuto il tempo di adeguarsi alle prime due decisioni cruciali relative al voto. Il ritmo vertiginoso rivela che la più alta corte della nazione sta già plasmando le elezioni del 2020 e mostra che potrebbe fare ancora di più dopo il 3 novembre.