Trasportato per la prima volta via drone un organo umano
I droni potrebbero trasportare organi più rapidamente rispetto ai metodi tradizionali, incrementando le probabilità che possano servire ancora per salvare delle vite.
di Charlotte Jee 30-04-19
Il test: Il 19 aprile un drone ha viaggiato per tre miglia per soncegnare un rene ai chirurghi del University of Maryland Medical Center. L’organo è stato successivamente trapiantato con successo in un paziente che soffriva di insufficienza renale. È la prima volta che un drone viene utilizzato per consegnare un organo destinato a un trapianto.