Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Tim Berners-Lee vuole rifare il web per proteggere i vostri dati

    L’inventore della World Wide Web ha presentato una soluzione per agevolare il controllo dei dati personali da parte dei rispettivi proprietari.

    di Erin Winick

    La notizia: Tim Berners-Lee, l’ideatore della World Wide Web, ha presentato una soluzione che permetterebbe a ciascuno di noi di controllare i nostri dati personali. sta lavorando a una startup, denominata Inrupt, assieme a ricercatori di MIT ed altre istituzioni. La startup ha avviato il progetto open-source Solid, https://solid.inrupt.com pensato per ridare il controllo dei dati personali alle persone.

    Come funziona? Decentralizzazione e controllo sono i principi fondamentali del progetto. Solid permetterà agli sviluppatori di creare app decentralizzate alimentate con dati controllati interamente dagli utenti. La prima ondata di app è già in fase di sviluppo. “Sono incredibilmente ottimistico per questa nuova era del web”, ha commentato Berners-Lee su Medium.

    Buona fortuna: Il piano è veramente ambizioso. Il suo successo dipenderà dal numero di persone che adotteranno Solid oltre i solidi appassionati di tecnologia. Se consideriamo l’ultima violazione di dati caricati su Facebook, il progetto non poteva nascere in un momento migliore, e il fatto che sia opera di Berners-Lee non può che aiutare.

    Immagine: Tim Berners-Lee, l’ideatore della World Wide Web

    (MO)

    Related Posts
    Continua

    Come e perché imparare dalle api

    La cosiddetta "intelligenza di sciame” è applicabile anche alle comunità umane? Gli esperti Paola Scarpa, Andrea Pietrini, Federico Frattini a confronto su un tema affascinante per le società presenti e future
    Total
    0
    Share