Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Per la Corte Suprema la polizia dovrà disporre di un mandato prima di poter tracciare i telefoni cellulari

    Ennesima vittoria per la privacy, ennesima sconfitta per la sicurezza? Stavolta no.

    di Martin Giles

    La sentenza: Venerdì scorso la Corte Suprema degli Stati Uniti ha emesso una sentenza per cui le forze dell’ordine dovranno disporre di un mandato prima di poter setacciare i dati di posizione dei vostri telefoni cellulari. La sentenza è stata emessa per un caso in cui i dati di posizione erano stati raccolti dal telefono cellulare il sospetto (in seguito condannato) responsabile di furti a mano armata ai danni di negozi Radio Shack e T-Mobile nell’area di Detroit.

    Come funziona la localizzazione: Le informazioni di posizione vengono raccolte ogni volta che un telefono cellulare si connette a una torre cellulare; quindi vengono conservate dagli operatori di servizi wireless. Più fitta è la rete di torri cellulari – come nel caso di aree urbane o quartieri densamente abitati – più precisi saranno i dati di localizzazione.

    A cosa servono i dati di posizione: I dati di posizione vengono utilizzati per ogni qual sorta di applicazione; gli operatori di servizi wireless possono sfruttarli per determinare le condizioni del traffico in alcuni punti e in alcune fasce orarie; possono anche aggregare e anonimizzare i dati per venderli ad altre società che li utilizzano per operazioni di marketing ed altro; permettono, infine, di determinare la vostra posizione (e stabilire, ad esempio, dove vi trovavate mentre una banca veniva rapinata).

    Le conseguenze del verdetto: John G. Roberts Jr., giudice capo della Corte Suprema, ha scritto che la decisione è stata presa “limitatamente al caso” e che questa sentenza non influirà sulla possibilità di ricorrere ai dati di posizione in casi di emergenza o sicurezza nazionale. È bene notare che, secondo gli osservatori della corte, Roberts considererebbe inevitabile il giorno in cui si disporrà di dati di posizione pressoché perfetti e si starebbe preparando per quel giorno.

    (MO)

    Related Posts
    Continua

    Il vecchio e il mare (Adriatico)

    Custode di una saggezza arcaica, reduce da battaglie antiche, testimone del cambiamento. I marinai lo chiamano “Al nunòun dal Mèr Adriâtic”, il nonno del Mare Adriatico. Una favola, vera, d’agosto
    Total
    0
    Share