Lastre digitali robuste e leggere stampabili con inchiostri organici su ampie superfici plastiche
Stampare con inchiostri elettronici lastre digitali plastiche, leggere e di grandi dimensioni. Questa è la nuova frontiera dell'elettronica che consentirà applicazioni nel campo della radiografia medica.
di Fonte IIT 02-12-13
Un team congiunto di ricercatori dell' Istituto Italiano di Tecnologia e Politecnico di Milano ha appena messo a punto un metodo di deposizione di inchiostri 'elettronici' affidabile e compatibile con substrati plastici leggeri e di grande superficie per applicazioni nel campo dei fotorivelatori. Grazie a questa scoperta, è possibile realizzare fotorivelatori basati su semiconduttori organici (OPD - Organic Photo Detector), cioè su materiali a base di carbonio, con una tecnica di stampa a bassa temperatura e facilmente scalabile come quella a getto d'inchiostro, su substrati plastici. Recentemente i ricercatori hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista scientifica internazionale Advanced Materials, in un articolo dal titolo "Fully Inkjet Printed Organic Photodetectors with High Quantum Yield"(http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/adma.201303473/abstract)