• Il drone elicottero Ingenuity. NASA

Il primo elicottero della NASA su Marte

Ingenuity è volato a un’altezza di 3 metri, poi è rimasto sospeso per 40 secondi.

di Charlotte Jee 20-04-21
La NASA ha pilotato per la prima volta un aereo su un altro pianeta. Lunedì 19 aprile, Ingenuity, un elicottero drone da 1,8 chilogrammi, è decollato dalla superficie di Marte, è volato su per circa tre metri, quindi ha ruotato e ha librato in alto per 40 secondi. Il momento storico è stato trasmesso in live streaming su YouTube. Ingenuity ha scattato diverse foto con una delle sue due fotocamere. 

"Ora possiamo dire che gli esseri umani hanno pilotato un aeromobile su un altro pianeta", ha detto in una conferenza stampa MiMi Aung, responsabile del progetto Ingenuity Mars Helicopter presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. "Abbiamo riprovato le sensazioni dei fratelli Wright, su Marte", ha aggiunto, riferendosi al primo volo in aeroplano a motore sulla Terra nel 1903.

In effetti, Ingenuity fa esplicitamente riferimento a quel famoso volo con un pezzo di materiale delle dimensioni di un francobollo proveniente dall'aereo dei fratelli Wright nascosto sotto il suo pannello solare (Nel 1969, l'equipaggio dell'Apollo a sua volta portò a bordo una scheggia di legno di quella storica impresa).

Il volo ha rappresentato una sfida tecnica significativa, in virtù delle temperature agghiaccianti di Marte (le notti possono scendere fino a -90 °C) e alla sua atmosfera incredibilmente sottile, solo l'1 per cento della densità della Terra. Questa situazione ha implicato che Ingenuity fosse leggero, con pale del rotore più grandi e più veloci di quanto sarebbe stato necessario per ottenere il decollo sulla Terra (anche se la gravità su Marte, che è solo circa un terzo di quella terrestre, ha lavorato a suo favore). Il volo era stato originariamente programmato per l'11 aprile, ma è stato ritardato da problemi del software. 

Oltre ad essere una pietra miliare significativa per l'esplorazione di Marte, il volo aprirà anche la strada a nuovi modi per esplorare altri pianeti. I futuri elicotteri droni potrebbero aiutare i rover o persino gli astronauti individuando luoghi, esplorando aree inaccessibili e riprendendo immagini. Ingenuity aiuterà anche a definire il design di Dragonfly, un drone delle dimensioni di un'auto che la NASA ha in programma di inviare su Titano, la luna di Saturno, nel 2027. 

Nelle prossime settimane, Ingenuity effettuerà altri quattro voli, ciascuno della durata massima di 90 secondi. Ognuno è progettato per spingere ulteriormente i limiti delle capacità del drone elicottero. Ingenuity è progettato per durare solo 30 giorni marziani e dovrebbe smettere di funzionare intorno al 4 maggio. La sua ultima dimora sarà nel cratere Jezero mentre la NASA si sposta verso l'obiettivo principale della sua missione: raccogliere con il rover Perseverance prove di vita passata su Marte.

(rp)