Il CRISPR apre le porte a nuove possibilità di xenotrapianti
Alcuni ricercatori hanno allevato suini geneticamente modificati, che sono privi di virus potenzialmente nocivi, ma comportano comunque un potenziale rischio sanitario per gli esseri umani.
di Emily Mullin 05-09-17
Questi maialini sono i primi creati senza virus innati nel proprio DNA. In vista della possibilità di rendere i maiali donatori di organi per gli esseri umani, i ricercatori della startup eGenesis hanno usato per la prima volta il gene editing allo scopo di eliminare una famiglia di virus propria ai maiali, che, essendo trasmissibile agli esseri umani, rende gli organi dei suini poco sicuri.