• 1) Foto al microscopio a scansione elettronica dell'attuatore piezoelettrico realizzato da STMicroelectronics per poLight e le sue innovative TLens® (lenti regolabili). L'attuatore modifica la forma della membrana trasparente al centro della foto, imitando la funzione di messa a fuoco dell’occhio umano. Il chip ST per poLight misura circa 3mm per 3mm.
I MEMS, da sensori ad attuatori
Abbiamo intervistato Benedetto Vigna, general manager dell’Analog and MEMS Group di STMicroelectronics.
di Gian Piero Jacobelli 29-01-16
In questi ultimi anni abbiamo assistito a una vera e propria rivoluzione nel rapporto tra tecnologia e utenza. Questo cambiamento può essere facilmente rappresentato dalla parola "interazione". Sempre più ci siamo abituati a utilizzare strumenti capaci di percepire, analizzare e assecondare i nostri comportamenti e operare di conseguenza. Il merito di questa evoluzione può essere attribuito in gran parte alla interazione tra il mondo della elettronica dei microchip e quello della meccanica. Insomma, ai MEMS (Micro Electro-Mechanical Systems), che hanno la caratteristica di sfruttare contemporaneamente le proprietà elettriche e quelle meccaniche del silicio.