• L'HPC5 affianca l'HPC 4 in attesa del supercomputer di prossima generazione. Per gentile concessioni di ENI
HPC: generazione 5
Il Green Data Center di Eni, sito nel cuore della valle della Lomellina, si prepara ad accogliere un nuovo sistema di supercalcolo: l’HPC5, versione evoluta dell’attuale già potentissimo HPC4. L’architettura del nuovo supercalcolatore è concepita con la stessa filosofia delle precedenti, basate su tecnologia cluster ibrida ampiamente diffusa nei più importanti centri di calcolo mondiali.
di Fonte ENI 22-11-19
Atteso per l’inizio del 2020, il nuovo supercomputer triplicherà la potenza di calcolo del suo predecessore, passando da 18,6 petaFlops/s a 52, vale a dire, 52 milioni di miliardi di operazioni matematiche svolte in un secondo. Con questi numeri, l’HPC5 si guadagna il primato di infrastruttura di supercalcolo non governativa più potente al mondo.