• Credito immagine: Nick Little
Come condurre una battaglia nello spazio (e farla franca)
I satelliti sono così fondamentali che attaccarli potrebbe essere interpretato come un atto di guerra. La cattiva notizia è che potrebbe essere già successo.
di Niall Firth 22-07-19
Lo scorso marzo, l'India è diventata il quarto paese al mondo, dopo Russia, Stati Uniti e Cina, a distruggere con successo un satellite in orbita. La missione Shakti aveva lo scopo di dimostrare l'efficacia di un'arma anti-satellitare ad ascensione diretta (ASAT), ovvero, un missile lanciato da terra. Questo tipo di ASAT è dotato di un "kill vehicle", un componente metallico dotato di un proprio sistema di guida, montato su di un missile balistico. Appena il missile lascia l'atmosfera, il kill vehicle se ne distacca e con piccole correzioni di rotta si indirizza verso il bersaglio. Non sono necessari esplosivi: a velocità orbitale, il danno è prodotto dalla sola energia cinetica.