Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Alphabet fatica a reinventare le città intelligenti

    Sidelwak Labs, sussidiaria di Alphabet, si sta scontrando con ostacoli imprevisti nella creazione di un distretto intelligente a Toronto.

    di Elizabeth Woyke

    Un ambizioso progetto per città intelligenti promosso da Sidewalk Labs, sussidiaria di Alphabet, si è imbattuto nella resistenza dei residenti locali e nei ritardi che ne sono conseguiti.

    Il retroscena: Waterfront Toronto, un’agenzia di sviluppo fondata dal governo canadese, ha stretto una collaborazione con la società di Google nell’ottobre 2017 per creare un quartiere futuristico sul lungomare di Toronto. Sidewalk Labs aveva previsto di creare un servizio shuttle con minibus a guida autonoma, un sistema robotizzato per la gestione dei rifiuti ed altre servizi a dimostrazione dei benefici delle tecnologie emergenti per la vita urbana.

    Il problema: Il collegamento di Sidewalk Labs con Google e le vaghe descrizioni sul suo business model hanno fatto immediatamente scattare l’allarme di sostenitori della privacy e urbanisti. L’opposizione locale è andata aumentando, portando al ritiro di molti fornitori fondamentali dal progetto e ritardando la pubblicazione del piano di sviluppo all’aprile 2019.

    Un progetto a rischio: La promessa di rivedere il contributo della tecnologia alla risoluzione dei problemi delle città è a rischio. In caso di cancellazione del progetto, Sidewalk Labs dovrà pensare a un nuovo approccio per la creazione di città intelligenti.

    (MO)

    Related Posts
    Continua

    L’innovazione parla italiano

    Il convegno “Le vie italiane all’innovazione” proposto la Mit Technology Review Italia al Tecnopolo di Reggio Emilia. Con la presenza dei protagonisti del management industriale italiano. E uno studio sulle aziende che si sono distinte nel cercare, e trovare, nuove strade
    Total
    0
    Share