Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    La stampa 3-D in metallo sta finalmente superando i suoi limiti

    Siamo alle porte di una nuova rivoluzione tecnologica nel campo della manifattura.

    di Erin Winick

    Finora, le tecniche di stampa metallica in 3-D erano troppo care e lente, mentre le componenti così realizzate risultavano troppo deboli per competere con i tradizionali processi produttivi – tutto sta per cambiare, però, e in fretta.

    La versione beta dell’ultima generazione di stampante metallica in 3-D di General Motors (vedi immagine a lato) è stata presentata questa settimana a Formnext, la più grande fiera dedicata alla manifattura per addizione. Come per la maggior parte delle stampanti metalliche, sfrutta dei laser per trasformare polveri di metallo in forme solide; questa stampante, però, è stata pensata per superare i limiti di dimensione che hanno finora ostacolato i modelli esistenti. La macchina è quindi capace di stampare parti fino a un metro di diametro e, stando a GE, può essere adattata per superare ulteriormente i limiti dimensionali.

    Questa nuova stampante senza nome è passata da concetto a versione beta in appena nove mesi, ed è già stata utilizzata per realizzare le paratie di rivestimento combustori per jet. GE utilizza ormai da diversi anni la stampa 3-D per sviluppare componenti metalliche, in particolare per elementi impiegati nei motori jet; la nuova stampante, però non è dedicata esclusivamente a questo mercato. Oltre ad applicazioni nell’industria aeronautica, GE ha intenzione di utilizzarla per quella aerospaziale, automobilistica e petrolifera.

    Il nuovo dispositivo riflette una ondata di rapidi progressi nella stampa metallica 3-D, indicando l’avanzamento della tecnologia verso una realtà produttiva concreta. Il mese scorso, ricercatori del Lawrence Livermore National Laboratory hanno annunciato di aver sviluppato un novo metodo in grado di creare parti in acciaio inossidabile tre volte più resistenti rispetto a versioni precedenti realizzate con processi di stampa 3-D. Questo significa che componenti critiche possono essere create utilizzando la stampa 3-D senza temere per la loro integrità strutturale. La startup Desktop Metal, nel frattempo, sta contribuendo al superamento dei limiti di velocità. La sua macchina, che sarà messa in vendita a partire dall’anno prossimo, può sviluppare parti metalli che 100 volte più rapidamente rispetto a una stampante 3-D laser.

    (MO)

    Related Posts
    Continua

    L’innovazione parla italiano

    Il convegno “Le vie italiane all’innovazione” proposto la Mit Technology Review Italia al Tecnopolo di Reggio Emilia. Con la presenza dei protagonisti del management industriale italiano. E uno studio sulle aziende che si sono distinte nel cercare, e trovare, nuove strade
    Total
    0
    Share