Immagazzinare dati nel DNA è molto più facile che recuperarli
Un metodo utilizzato dai batteri per scambiarsi informazioni genetiche potrebbe risolvere il problema
L’umanità sta producendo dati ad una velocità senza precedenti: siamo ora a circa 16 zettabyte l’anno (uno zettabyte vale un miliardo di terabyte). Secondo il gruppo di ricerca IDC, arriveremo a produrre più di 160 zettabyte l’anno entro il 2025. Servono nuovi dispositivi con maggiore capacità di memoria.