• Unsplash
A difesa dei dati personali
Apple e Google hanno deciso di non permettere l’ascolto delle registrazioni degli assistenti vocali da parte delle aziende a cui hanno concesso il servizio in appalto, anche se la misura è solo temporanea.
di Charlotte Jee 04-08-19
La scorsa settimana, il “Guardian” ha rivelato che circa l'1 per cento delle conversazioni con Siri viene ascoltato dal personale delle ditte appaltatrici, senza che Apple fornisca alcuna notifica o richieda il consenso degli utenti.