• Ms Tech / Pixabay
Una nuova etica per l’IA
Jess Whittlestone del Centro Leverhulme for the Future of the Intelligence dell'Università di Cambridge e i suoi colleghi hanno pubblicato un articolo su “Nature Machine Intelligence” sostenendo che è necessario ridefinire urgentemente la dimensione etica nel mondo dell’intelligenza artificiale. 
di Will Douglas Heaven 25-06-20
Per Whittlestone, un cambiamento etico significa anticipare i problemi prima che si verifichino, trovare modi migliori per integrare la sicurezza e l'affidabilità nei sistemi di intelligenza artificiale e enfatizzare le competenze tecniche a tutti i livelli di sviluppo e utilizzo della tecnologia. Al centro delle sue raccomandazioni c'è l'idea che l'etica deve diventare semplicemente una parte del modo in cui l'IA viene prodotta e utilizzata, piuttosto che un componente aggiuntivo o una riflessione posticipata.