Una mano robotica spugnosa può sudare per rinfrescarsi
I robot sono generalmente realizzati in metallo e funzionano con dei motori, quindi possono facilmente surriscaldarsi e andare in tilt; per evitare questo problema, i ricercatori della Cornell University hanno creato una mano robotica che può raffreddarsi nel modo più naturale possibile, sudando.
di Charlotte Jee 05-02-20
La mano è composta da tre dita vuote stampate in 3D a base di idrogel. Ogni dito è pieno d'acqua e coperto da uno strato superficiale di micropori. I pori rimangono chiusi a temperature normali, ma quando si superano i 30° C, lo strato superficiale si espande, consentendo ai pori di aprirsi e "sudare" l'acqua, raffreddando il robot. Le dita sono tre volte più efficienti degli umani nella sudorazione, affermano i ricercatori in un articolo su Science Robotics.