Una città statunitense mette al bando l’estrazione di criptovalute
Il basso costo della corrente elettrica a Pittsburgh, New York, aveva trasformato la città in un punto di accesso ai Bitcoin.
di Jamie Condliffe 19-03-18
Il retroscena: Grazie alla sua centrale idroelettrica, la bolletta della luce a Pittsburgh è molto economica; il consumo domestico costa appena 4.5 centesimi di Dollaro per kilowatt-ora contro la media statunitense di 10. Gli utenti commerciali possono arrivare a spendere appena 2 centesimi, un importo che ha attirato i minatori di Bitcoin e i loro computer.