Un sensore su un chip senza batterie per l'Internet delle Cose
Un prototipo di sensore risparmia energia utilizzando transistor che non si accendono mai completamente.
di Suzanne Jacobs 02-08-14
La promessa dell'Internet delle Cose è, in un certo senso, la passività. Le nostre case e i nostri uffici ci monitorano e rispondono senza alcun bisogno di istruzioni alle nostre necessità. Affinché questa miriade di minuscoli sensori intorno a noi, e gli oggetti cui saranno connessi, diventino pratici, dovremo sostituire gli odierni dispositivi con alternative più autosufficienti dal punto di vista energetico.