• Le punte delle dita di questa protesi sono ricoperte con una nuova forma di pelle artificiale in grado di rilevare diversi gradi di pressione.
Un passo avanti per le mani bioniche grazie a una pelle artificiale
Nuovi sensori composti da plastica e nanotubi in carbonio potrebbero portare a una pelle artificiale in grado di conferire il senso del tatto alle protesi.
di Faye Flam 19-10-15
Grazie ai finanziamenti da parte del Dipartimento per la Difesa degli Stati Uniti, diversi ricercatori stanno ottenendo importanti risultati nello sviluppo di protesi di mano più realistiche – in gradi di conferire all’utente un maggiore controllo e il senso del tatto.