Un nanoinchiostro per l'acqua pulita
Tessuti in cotone trattati con nanoinchiostro producono filtri per l'acqua efficienti ed alimentati da una dose minima di energia
Un filtro progettato alla Stanford University rimuove dall'acqua i batteri velocemente senza rischio di otturazioni, tanto da prestarsi ad essere adottato come metodo semplice ed economico per depurare l'acqua per i paesi in via di sviluppo. Il dispositivo, realizzato in cotone trattato con inchiostri in nano materiali, elimina i batteri grazie ad un campo elettrico richiedendo un apporto energetico pari al 20 per cento di quello necessario ad alimentare filtri a pressione. Almeno un miliardo di persone hanno accesso solo ad acqua inquinata o contaminata da fattori patogeni. "C'è molto bisogno di un materaile filtrante a basso costo ed estremamente robusto che funzioni con un minimo di alimentazione," afferma Mark Shannon, che dirige un centro dedicato a materiali all'avanguardia per la depurazione dell'acqua presso la University of Illinois di Urbana-Champaign. "La maggior parte dei luoghi che più hanno bisogno di questo genere di dispositivo non sono dotati di corrente elettrica per più di un paio di ore al giorno, se non addirittura per nulla", afferma Shannon, non coinvolto nella ricerca.