Un ingegnoso adesivo solare, realizzato con tecniche derivate dalla nanotecnologia, potrebbe trasformare qualunque superficie in una fonte di energia.
Xiaolin Zheng, 34 anni, finalista del premio "Young Innovators Under 35".
di Katherine Bourzac 10-09-13
La professoressa di Stanford, Xiaolin Zheng, opera spesso entro i confini esoterici della nanoscienza, ma si diletta anche nella ricerca di metodi semplici con i quali produrre materiali complessi da implementare in applicazioni pratiche quali le celle solari e le batterie.