Un GPS interplanetario che usa segnali pulsar
Secondo gli astronomi, utilizzando segnali da pulsar a raggi X, le navicelle spaziali potrebbero determinare la loro posizione ovunque nel sistema solare con un margine di errore di cinque chilometri.
di Physics arXiv Blog 30-05-13
La navigazione nello spazio è una faccenda problematica. Il metodo tradizionale fa affidamento su delle stazioni di rilevamento installate sulla terra attraverso le quali determinare la distanza di una navicella utilizzando onde radio, un processo con un margine di errore di un metro.