UN'AUTOMOBILE PER TUTTI A TURNO
di 09-01-05
In alcune città già succede. Guidatori solitari che scelgono il car pool possono fermarsi a punti di raccolta informali per raccogliere gli altri passeggeri che hanno bisogno di un passaggio. Ma i passeggeri non vanno sempre nella stessa direzione di chi guida e alcuni guidatori preferiscono passeggeri silenziosi a quelli loquaci. Pertanto i ricercatori informatici Paul Resnick dell'Università del Michigan, ad Ann Arbor, e Marc Smith di Microsoft stanno creando un sistema computerizzato che renderà più semplice per guidatori e passeggeri di qualsiasi città trovare combinazioni soddisfacenti di car pool. Chiamato RideNow, il sistema è basato su un'interfaccia Web a cui gli utenti si collegano, specificando le loro preferenze, inserendo la loro destinazione e il tempo approssimativo che vorrebbero impiegare. Il software mette insieme guidatori e passeggeri, chiama i cellulari di entrambe le parti e le collega tra loro in modo che possano negoziare il luogo dell'incontro. Resnick sostiene che i test sul sistema dovrebbero partire tra poco ad Ann Arbor. Il ricercatore spera che successivamente qualche startup commercializzerà il servizio in città carenti di trasporti pubblici, chiedendo probabilmente un canone di abbonamento.