• James Cridland / Flickr
Un algoritmo razzista controlla l'immigrazione
Il Regno Unito sospenderà l'utilizzo di un algoritmo per l'elaborazione delle domande di visto contro cui è stata avviata una causa legale per infrazione dei diritti civili.
di Will Douglas Heaven 10-08-20
La notizia: il Ministero degli Interni del Regno Unito ha dichiarato di voler sospendere l'utilizzo di un algoritmo per elaborare delle richieste di visto che i critici definiscono razzista. Secondo gli oppositori, il fatto che l'algoritmo utilizzi la nazionalità del richiedente per decidere a quali domande dare la precedenza, avrebbe portato ad un sistema dove "gli individui provenienti da paesi abbienti a prevalenza bianca ottengono un processo accelerato, mentre individui di colore provenienti da paesi più poveri si trovano sospinti in fondo alla coda."