TRASPORTI - Agosto 2009
di 29-07-09
Tra gli obiettivi delle grandi compagnie si evidenzia, con sempre maggiore forza, l'esigenza di trovare fonti di energia alternative idonee alla produzione e all'utilizzo su larga scala. Più acceso sembra oggi l'interesse verso il biocombustibile ottenuto dalle alghe. Una delle novità da segnalare riguarda il procedimento che prevede la modificazione genetica di alcune forme di alghe blu-verdi, i cianobatteri. Lo ha messo a punto la Algenol Biofuels con il supporto della Dow Chemical, eliminando la necessità di colture per la fase di raccolta dell'etanolo.