Tony Fadell non è il problema più grande di Nest
Il CEO del termostato intelligente è fuori, ma Nest deve risolvere problemi ben più grandi che affliggono l’intero mercato delle smart-home.
di Rachel Metz 09-06-16
Venerdì scorso, con un post sul blog, il CEO di Nest Tony Fadell ha annunciato che avrebbe lasciato il suo nido – una decisione che non lascia sorpresi, considerati i recenti rapporti sulle tensioni tra Fadell e dipendenti e il fatto che Nest non abbia fatto granché per ampliare le proprie ambizioni nel mercato delle case intelligenti da quando, nel 2014, Google ha acquistato la società per $3.2 miliardi.