Sotto Trump, i biologi temono il rischio politico d’intraprendere ricerche controverse
Gli scienziati temono la repressione della ricerca sugli embrioni nel caso Trump dovesse rivolgere la propria attenzione ai progressi scientifici.
di Emily Mullin 13-11-17
Donald Trump non ha finora fatto commenti pubblici sulle ricerche all’avanguardia nel campo delle cellule staminali, degli embrioni umani o del editing, ma i ricercatori temono che i rapidi progressi degli ultimi 10 mesi possano provocare un tweet o una restrizione politica.