• Amrita Marino
Sempre più vicino il latte materno prodotto in laboratorio
Molti genitori si affidano al latte artificiale per nutrire i loro neonati, ma le startup stanno utilizzando la tecnologia della coltura cellulare per creare qualcosa di simile al latte materno umano.
di Haley Cohen-Gilliland 31-12-20
In un giorno d'estate del 2013, Leila Strickland sedeva, rapita, davanti al suo laptop e guardava sullo schermo mentre Mark Post mostrava a tutti il primo hamburger coltivato in laboratorio.  Per creare il tortino rosato e piatto, Post, professore di fisiologia vascolare all'Università di Maastricht nei Paesi Bassi, aveva preso migliaia di piastre per colture tissutali piene di cellule staminali bovine, le aveva mescolate con siero di vitello fetale e altri nutrienti e aveva aspettato che si differenziassero nelle cellule muscolari. L’evento era già emozionante in sé e per sé, ma la mente di Strickland vagò verso un'altra potenziale applicazione della coltura cellulare: il latte materno umano.