Ricerche visive per migliorare lo shopping online
Un nuovo sito web permette di usare immagini invece che parole nel descrivere oggetti difficili. Il software utilizzato è in grado di riconoscere una serie di parametri dell'immagine e di cercarne di simili in archivio o sul web. Prima applicazione: trovare abbigliamento ed accessori simili a quello in foto.
di 01-03-07
Ecco la scena: per strada incontri una persona con un paio di scarpe di moda. Pelle marrone, punte arrotondate e fibbia. Ne vorresti un paio simile, ma cercando online con pelle marrone, punta arrotondata, fibbia, non si trova nulla. Lanciato in questi giorni, like.com propone un nuovo modo di fare ricerche sul web: usando immagini invece che parole. Il motore di ricerca visivo parte da un'immagine e cerca in rete, su oltre 200 negozi online, immagini simili. Attualmente, gli articoli sono oltre due milioni, divisi in categorie come scarpe, borse, orologi e gioielli; ma presto ne verranno aggiunte di nuove. Shah, il creatore di like.com, è anche a capo di Riya.com, un sito di condivisione di foto dotato di un software in grado di riconoscere i visi.