Radio Infill, la nuova tecnologia RFI per potenziare i collegamenti con il Nord Europa
Test superati con successo, sulla linea ferroviaria Domodossola - Novara, dalla tecnologia Radio Infill collegata al sistema ERTMS/ETCS livello 1, prima volta al mondo, per il controllo del traffico ferroviario.
di Fonte Fs 16-01-17
La nuova tecnologia consente la gestione della circolazione ferroviaria da un unico Posto centrale e incrementa le prestazioni delle linee perché i treni saranno in collegamento continuo via radio (GSM-R) con vari punti di trasmissione dati dislocati lungo linea e la sala di controllo centrale, in questo caso a Novara. Così i treni riceveranno, istante per istante, la conferma di via libera per la prosecuzione del viaggio migliorando sensibilmente gli standard di regolarità, puntualità e sicurezza.

L’obiettivo di Radio Infill con ERTMS/ETCS livello 1 è infatti di ottimizzare la gestione del traffico dei treni viaggiatori e merci, rendere interoperabili le linee ferroviarie transfrontaliere di collegamento con l’Europa e incrementare ulteriormente la sicurezza degli attraversamenti stradali dei passaggi a livello.

La sperimentazione è iniziata sulla Domodossola - Novara perché fa parte del Core Corridor europeo TEN-T Reno-Alpi che collega i porti di Anversa e Rotterdam, attraversando Olanda, Belgio, Germania ed Italia, a quello di Genova. Il sistema sarà poi gradualmente esteso su altre linee italiane inserite nei Corridoi europei TEN-T ancora gestite con sistemi elettromeccanici e SCMT, con un consistente risparmio di costi e tempi per l’installazione. Inoltre, non appena le linee saranno potenziate con nuovi apparati elettronici, potrà essere effettuato l’upgrading dell’ETMS/ETCS al livello 2, già utilizzato sull’intero Sistema alta velocità in Italia.