Questione di naso
Al Technion-Israel Institute of technology, Hossam Haick ha messo a punto un "naso elettronico", capace di rilevare, semplicemente analizzandone l'alito, la presenza di cancro in un paziente.
di Kristina Grifantini 26-01-09
Hossam Haick, docente in ingegneria chimica al Technion, ha creato un "naso elettronico" capace di diagnosticare la presenza di un cancro in due o tre minuti analizzando l'alito del paziente. Quando un cancro si sviluppa all'interno del corpo, le sue cellule producono varie sostanze chimiche che appaiono nell'urina e nel sangue. Questi bio marcatori si spostano dal sangue ai polmoni, da cui vengono esalati in quantità minuscole. Lo strumento ideato da Haick è in grado di individuare la presenza di cancro fiutando queste molecole rivelatrici; la versione attuale è persino in grado di distinguere un cancro al seno, ai polmoni, al colon. Ha cominciato a testare il naso in collaborazione con la divisione di oncologia del Rambam Medical Center ad Haifa. Lo strumento definitivo dovrebbe essere portatile ed economico, offrendo un sistema più veloce, semplice e sensibile di diagnosticare un tumore. Tale diagnostica dovrebbe essere d'aiuto per i medici nell'individuazione di tumori in tempi brevi, quando cioè il tumore ha la maggiore possibilità di essere trattabile. Haicks spera di arrivare a rendere il naso non più grande di un telefono cellulare, e abbastanza sofisticato da indicare la locazione del tumore.