• Piante di canola si 'rigenerano' da singole cellule geneticamente modificate
Questi non sono gli OGM dei nostri genitori
Una nuova ondata di coltivazioni geneticamente modificate è sfuggita agli enti regolatori e sta per raggiungere il mercato statunitense
di Antonio Regalado 28-01-18
Negli Stati Uniti, il raccolto medio annuale di soia supera i 100 miliardi di kg, la produzione più importante per il mondo agricolo statunitense dopo bestiame e mais.
Più del 90 percento di questa produzione è OGM, il risultato di una modifica genetica che rende, per lo più, le piante immuni ad un comune diserbante, il Roundup, grazie all’aggiunta di un gene derivato da batteri che vivono nel terreno.