Quando scatta la paura
Far luce sul meccanismo del terrore paralizzante, conosciuto in gergo come "frezing", è la strada necessaria per approntare nuove strategie faracologiche di cura.
di (fonte IIT) 16-10-10
Al Center for Nanotechnology Innovation, aperto dall'IIT presso la Scuola Normale di Pisa, il team di ricerca si è distinto per aver evidenziato, grazie all'uso della Risonanza magnetica funzionale (fMRI), il legame tra il c.d. "freezing", ovvero il terrore paralizzante, e un numero molto ristretto di neuroni dell'amigdala. Conoscenze, queste, che permetteranno di approntare nuove strategie farmacologiche mirate per la cura della depressione, dell'ansia e del panico.