Quando la violazione della privacy diventa legale
Il Federal Bureau of Investigation ha violato la sicurezza di un iPhone senza il consenso o l’aiuto di Apple.
di Matteo Ovi 29-03-16
La disputa fra FBI ed Apple sull’accesso ai dati contenuti nell’iPhone di Syed Rizwan Farook, l’attentatore di San Bernardino, sembrerebbe giunta al termine. Il Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti ha infatti ritirato la causa ad Apple perché “la sua assistenza non è più necessaria”.