Protagonisti accademici dell'IA in Italia
Abbiamo più volte trattato su queste pagine vari aspetti legati all'Intelligenza Artificiale. Cercheremo, in questa e nelle prossime edizioni di concentrare l’attenzione sulle diverse componenti della AI in Italia.
di Alessandro Ovi 07-09-20
Lo Scenario della Intelligenza Artificiale in Italia da noi introdotto, ha un nuovo pilastro: La strategia lanciata dal MISE (Ministero per lo sviluppo economico)

Dopo un lungo periodo di lavoro di oltre trenta esperti e raccolta di opinioni in incontri pubblici, il MISE ha pubblicato online, aperto a tutti, un voluminoso rapporto dal quale ripartiamo per costruire lo scenario dei nomi a nostro parere più rilevanti di esperti del mondo della ricerca accademica e dell’industria operanti nello sviluppo e nelle applicazioni della AI.

Ricordiamo, per cominciare, la valutazione economica dell’impatto della AI a livello globale. Tutto dipende molto dalla capacità di contribuire alla ricerca sia di base che applicata, a livello nazionale e continentale. La EPSC 2018 (European Planning Science Conference), prevedeva che nel 2030 la adozione della AI potrà contribuire ad un incremento del 14%del Pil Mondiale, un incremento che si prevede di veder riflesso in un aumento del 7/10% di risorse destinate alla ricerca.

Si possono quindi ‘dedurre’, una serie di opportunità di rilancio dell’industria digitale, dalla manifattura alla pubblica amministrazione. Da una parte è ovvia la necessità di un approfondimento della ricerca di base (così detta fondazionale) e contemporaneamente la crescita della capacità di fruire di tecnologie mature con una transizione senza soluzione di continuità dall'industria 4.0 alla 5.0. A complemento si dovrà progettare un nuovo sistema educativo che diffonda la cultura della AI, eviti la diaspora dei cervelli e crei un futuro occupazionale per le nuove generazioni.

Del Gruppo dei 30 esperti del MISE ha fatto parte Rita Cucchiara Direttore del Laboratorio Nazionale CINI di Artificial Intelligent Systems (il CINI, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, costituisce oggi il principale punto di riferimento della ricerca accademica nazionale nei settori dell’Informatica e dell’Information Technology).

I protagonisti della AI in Italia di rinomanza scientifica h-Index>40 identificati dal CINI sono numerosi e distribuiti su tutto il territorio. Contiamo prossimamente di poter presentare ai nostri lettori un breve profilo che specifichi gli interessi di ciascuno in materia di AI.

In ambito universitario abbiamo: dall'Università di Modena e Reggio Emilia, Rita Cucchiara, professoressa di Computer Engineering and Science, e Franco Zambonelli, professore di Computer Science. Nicu Sebe è professore di Computer Science all'Università di Trento; all'Università di Bologna, Michela Milano è professoressa del Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria, Luca Benini è professore di elettronica; Fosca Giannotti, director of research of Computer Science al CNR di Pisa; Alberto Del Bimbo, professore di Computer Engineering all'Università di Firenze; Barbara caputo, professoressa del Dipartimento di Automatica e Informatica al Politecnico di Torino; Nicolò Cesa-Bianchi, professore di Computer Science all'Università degli Studi di Milano; all''Università degli Studi di Roma "La Sapienza", Roberto Navigli è professore del dipartimento di Computer Science, mentre Daniele Nardi è professore di AI; Marco Gori, professore di Computer Science all'Università di Siena; Fabio Roli, professore di Computer Engineering all'Università di Cagliari; Paolo Traverso, direttore del Centro per le Tecnologie dell'Informazione presso la Fondazione Bruno Kessler; Cesare Alippi, professore del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria presso il Politecnico di Milano; Massimiliano Pontil dell'Istituto Italiano di Tecnologia, specializzato in Computational Statistics and Machine Learning; Mario Vento, professore del Dept. of Information and Electrical Engineering and Applied Math, presso l'Università di Salerno; Antonio Chella, professore di robotica all'Università di Palermo; Lorenzo Rosasco, professore del Laboratory for Computational and Statistical Learning presso l'università di Genova; Giovanni Farinella professore del Dipartimento di Matematica e Informatica all'Università di Catania;

Segui la nostra rassegna sull'Intelligenza Artificiale

(lo)