• Credito immagine: NASA
Potrebbe esistere vita in un universo in 2D
E' convinzione di vecchia data che la vita possa esistere solo in un universo come il nostro, con tre dimensioni spaziali ed una temporale. Potrebbe essere ora di cambiare idea.
Negli ultimi decenni, i fisici hanno esplorato la possibilità dell'esistenza di forme di vita complesse in universi diversi dal nostro, non caratterizzati da 3 dimensioni spaziali ed una temporale, a partire dallo studio delle proprietà associate a combinazioni alternative al 3+1. Secondo le loro conclusioni, non possono esistere forme di vita complesse in universi dotati da 4 dimensioni spaziali, né in universi con più di una dimensione temporale. La nostra presenza in un universo caratterizzato da 3+1-dimensioni, dunque, è inevitabile. Si tratta del principio antropico, l'idea che l'universo debba avere le proprietà necessarie alla sopravvivenza dell'osservatore.