Per una nuova esplorazione marina (e non solo)
Sono pochi i mezzi di esplorazione delle profondità oceaniche. Eppure gli oceani ricoprono ben i tre quarti del globo. Perchè non realizzare allora una nuova generazione di robot sottomarini, ispirati ad una delle creature più straordinarie degli abissi, il polipo?
Gli oceani ricoprono i tre quarti del globo terrestre e le potenzialità di questa immensa risorsa marina sono evidenti. Ciò nonostante, i mezzi a disposizione per l'esplorazione delle profondità oceaniche e per lo svolgimento di attività sottomarine di monitoraggio, costruzione, assemblaggio e manipolazione sono relativamente pochi rispetto a quelli disponibili per attività terrestri.