Penetrare nei sistemi di controllo industriale si rivela più facile del previsto
Una nuova ricerca presentata nel corso del Black Hat dimostra con quale facilità sia possibile compromettere e danneggiare infrastrutture energetiche e idriche - e la messa in sicurezza di questi sistemi continua a essere troppo lenta.
di Tom Simonite 05-08-13
Tre dimostrazioni, date nel corso della conferenza sulla sicurezza informatica "Black Hat di Las Vegas, rivelano le vulnerabilità dei sistemi di controllo utilizzati per gestire infrastrutture energetiche quali i gasdotti. Si tratta dell'ultimo aggiornamento sulla vulnerabilità di tali sistemi ad attacchi informatici che potrebbero avere conseguenze devastanti; e sebbene i ricercatori abbiano proposto rimedi a ciascun difetto da loro identificato, tengono ad avvertire che, nel complesso, le infrastrutture industriali rimangono deplorevolmente vulnerabili.