Nissan e GM offrono una seconda vita alle batterie delle auto elettriche
Le case automobilistiche cominciano a recuperare batterie per utilizzarle nei sistemi stazionari di accumulo energetico.
di Richard Martin 17-06-15
La Nissan Leaf è entrata in commercio nel dicembre 2010, il che significa che le batterie nei primi modelli della vettura elettrica più comune al mondo hanno bisogno, o avranno presto bisogno, di essere sostituite. Queste batterie, però, non finiranno necessariamente nella spazzatura. Lunedì, infatti, Nissan ha annunciato il suo primo accordo commerciale per utilizzare batterie di �seconda vita�, recuperate dalle vetture elettriche, all'interno di sistemi stazionari per l'accumulo energetico.