Nano generatori sensibili per alimentare i touch screen
Ricavare energia dalle flessione del touch screen per autoalimentare pc, tablet e smart phone? Oggi si può, grazie ad una pellicola molto innovativa. Firmata Samsung.
L'informatica in touch-screen è davvero la moda del momento. Utilizzata per un'infinità di applicazioni, gode della passione di chi utilizza smart phone, portatili, e tablet pc. Ricercatori della Samsung e della Sungkyunkwan University in Corea hanno ora ideato un sistema per ricavare energia dalla flessione del touch screen al tocco dell'utente. Integrando elettrodi flessibili e trasparenti con un materiale capace di recuperare energia è stata infatti realizzata una pellicola, che sembra in grado di fornire alimentazione supplementare ai dispositivi elettronici portatili.