Microsoft chiede al governo USA di regolamentare i software per il riconoscimento facciale
Solitamente i giganti tech non chiedono al governo federale di supervisionare le loro nuove tecnologiche, ma Microsoft sembra interessata a ricevere il parere di Washington.
di Erin Winick 16-07-18
Una revisione dall’alto: Il presidente e chief legal officer di Microsoft Brad Smith ha scritto sul blog della società di aver chiesto al Congresso di regolamentare i software di intelligenza artificiale sviluppati per sistemi di riconoscimento facciale. “Avremo sempre da ridire sui dettagli, e i dettagli contano molto”, ha scritto. “Un mondo caratterizzato da una vigorosa regolamentazione dei prodotti utili ma pericolosi è però migliore di un mondo privo di standard legali”.